Category Archives: news

a che serve la coda dello squalo volpe?

A stordire le prede. Finora era solo un’ipotesi, dettata anche dal fatto che gran parte degli squali volpe vengono pescati con un amo conficcato nella coda. Ora, però, ne abbiamo la prova: guardate il video sul sito della BBC. Le

a che serve la coda dello squalo volpe?

A stordire le prede. Finora era solo un’ipotesi, dettata anche dal fatto che gran parte degli squali volpe vengono pescati con un amo conficcato nella coda. Ora, però, ne abbiamo la prova: guardate il video sul sito della BBC. Le

mozziconi di sigaretta: forse servono a qualcosa

Ricercatori cinesi hanno trovato un modo per riciclare le “cicche” disgustose che troppo spesso troviamo per strada o in spiaggia. Dissolti in acido, formano una pappetta capace di isolare le aumentare del 95% la resistenza alla corrosione delle condutture di

mozziconi di sigaretta: forse servono a qualcosa

Ricercatori cinesi hanno trovato un modo per riciclare le “cicche” disgustose che troppo spesso troviamo per strada o in spiaggia. Dissolti in acido, formano una pappetta capace di isolare le aumentare del 95% la resistenza alla corrosione delle condutture di

il fiuto dello squalo martello

Racconta l’ANSA come Jonathan Cox, dell’Universita’ di Bath, e i suoi colleghi dell’Universita’ di Cambridge, siano riusciti ad illustrare come lo squalo, ‘spazzando’ la testa da lato a lato, riesca a spingere l’acqua in un centro particolare del cervello dedicato

il fiuto dello squalo martello

Racconta l’ANSA come Jonathan Cox, dell’Universita’ di Bath, e i suoi colleghi dell’Universita’ di Cambridge, siano riusciti ad illustrare come lo squalo, ‘spazzando’ la testa da lato a lato, riesca a spingere l’acqua in un centro particolare del cervello dedicato

capodogli spiaggiati: non era la plastica

Non sono stati i sacchetti di plastica a causare la morte dei sette capodogli spiaggiati a dicembre in Puglia. Su Oggi Scienza l’intervista di Mauro Colla a Sandro Mazzariol dell’Università di Padova. Qui qualche passaggio, ma vi consiglio di leggerla

capodogli spiaggiati: non era la plastica

Non sono stati i sacchetti di plastica a causare la morte dei sette capodogli spiaggiati a dicembre in Puglia. Su Oggi Scienza l’intervista di Mauro Colla a Sandro Mazzariol dell’Università di Padova. Qui qualche passaggio, ma vi consiglio di leggerla

una vita in apnea

Non sono certamente appariscenti, ma sono gli animali più straordinari mai scoperti al mondo, capaci di sopravvivere e di riprodursi in totale assenza di ossigeno. Hanno l’aspetto di minuscole meduse, lunghe poco più di un millimetro, vivono in Mediterraneo: le

una vita in apnea

Non sono certamente appariscenti, ma sono gli animali più straordinari mai scoperti al mondo, capaci di sopravvivere e di riprodursi in totale assenza di ossigeno. Hanno l’aspetto di minuscole meduse, lunghe poco più di un millimetro, vivono in Mediterraneo: le

/ news

quanto freddo faceva? Chiedilo alla cozza

Oxygen isotopes in clamshells may provide the most detailed record yet of global climate change, according to a team of scientists who studied a haul of ancient Icelandic molluscs. Leggi l’articolo su nature News

/ news

quanto freddo faceva? Chiedilo alla cozza

Oxygen isotopes in clamshells may provide the most detailed record yet of global climate change, according to a team of scientists who studied a haul of ancient Icelandic molluscs. Leggi l’articolo su nature News

Sulla rotta degli squali

Osservare. Raccontare. Proteggere. E’ l’obiettivo di Sulla Rotta degli Squali 2010, l’anno internazionale della Biodiversità. Eleonora celebrerà la biodiversità degli squali nei mari del mondo. Vai al sito Sulla rotta degli squali

Sulla rotta degli squali

Osservare. Raccontare. Proteggere. E’ l’obiettivo di Sulla Rotta degli Squali 2010, l’anno internazionale della Biodiversità. Eleonora celebrerà la biodiversità degli squali nei mari del mondo. Vai al sito Sulla rotta degli squali

cetacei in vista!

Se imbacandovi sul traghetto dalla Toscana alla Corsica vi capitaste di incrociare, com’è successo a me, una ragazza col binocolo che scruta fra le onde… parlatele! Scoprirete che nel 2007 e nel 2008, in quattro mesi estivi di studio sulla tratta

cetacei in vista!

Se imbacandovi sul traghetto dalla Toscana alla Corsica vi capitaste di incrociare, com’è successo a me, una ragazza col binocolo che scruta fra le onde… parlatele! Scoprirete che nel 2007 e nel 2008, in quattro mesi estivi di studio sulla tratta

un delfino preistorico in Toscana

(ANSA) – FIRENZE, 18 GEN – Attaccato da uno squalo, andò a morire sul fondale del mare pliocenico che ricopriva quasi tutta la Toscana: oggi, 4,8 milioni di anni dopo, i resti fossili del delfino preistorico che perì in quella

un delfino preistorico in Toscana

(ANSA) – FIRENZE, 18 GEN – Attaccato da uno squalo, andò a morire sul fondale del mare pliocenico che ricopriva quasi tutta la Toscana: oggi, 4,8 milioni di anni dopo, i resti fossili del delfino preistorico che perì in quella